Corea del Nord, la guerra di Trump è già iniziata? La voce pazzesca: “Blitz e sabotaggio”. E adesso…

loading...

Corea del Nord, l’ipotesi del sabotaggio americano dietro al test missilistico fallito: la guerra è già iniziata?

Come promesso, Kim Jong-un ha “onorato” il 105° compleanno del nonno con un test missilistico. Test fallito: il vettore, infatti, sarebbe precipitato poco dopo il lancio. Un’ultima provocazione con cui il regime della Corea del Nord “chiama” l’azione militare degli Stati Uniti di Donald Trump: nonostante gli sforzi diplomatici della Cina, Kim non pare intenzionato ad abbassare la tensione. La guerra, insomma, continua ad essere a un passo. E anzi, potrebbe essere già iniziata.

Il sospetto, infatti, è che dietro al fallimento dell’ultimo test ci sia lo zampino degli Stati Uniti. Il missile (non è chiaro se si trattasse di una testata nucleare o meno) è esploso per un’avaria oppure perché gli americani hanno operato un sabotaggio? La possibilità di una manovra a stelle e strisce – come sottolinea il Corriere della Sera – è concreta, ed è legata alla rivelazioni di qualche settimana fa, quando fonti di intelligence riferivano che il Pentagono fosse riuscito a “disturbare” le prove missilistiche di Pyongyang. Non a caso, le autorità nord coreane avevano iniziato un’inchiesta per scoprire responsabilità, eventuali colpevoli o peggio una “talpa” all’interno del regime. Insomma, la guerra in un qualche modo potrebbe essere già iniziata, con una manovra di sabotaggio degli Stati Uniti, che se confermata, sarebbe andata a segno nel giorno della più importante celebrazione del regime.

http://www.liberoquotidiano.it/

loading...

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *